Perché non mantiene lerezione

perché non mantiene lerezione

Ansia e attacchi di panico: cos'è, quali sono i sintomi e come curare

Articoli e Direzione Scientifica a cura del Dott. Il paziente che racconta allo specialista del proprio disturbo è generalmente convinto che questo sia dovuto ad una causa fisica, al malfunzionamento del proprio pene.

erezione effetto collaterale soprannome per il pene

Motivo per il quale in tanti dichiarano di aver fatto uso di sostanze dilatanti, ossia farmaci quali il cialis, il levitra, il viagra, ma di non aver comunque risolto il problema o di aver ricavato dei benefici esclusivamente nel periodo iniziale di somministrazione.

Da questo pensiero primario ne scaturiscono degli altri che hanno a che fare, ad esempio, con la paura del giudizio negativo che la partner potrebbe produrre sul suo conto qualora non riuscisse a completare un rapporto, con la paura di essere reputato poco virile, con la paura che questo fatto increscioso possa incrinare la stabilità della relazione stessa.

su come attaccare un pene quando appare unerezione

Questa informazione, a detta del soggetto, gli è perché non mantiene lerezione e necessaria per stabilire la buona riuscita della performance sessuale, in particolare per la previsione di una durata temporale più o meno efficace della propria prestazione a letto con la partner.

Fino a quando i pensieri distorti sovrastano e invadono la mente del paziente, la prestazione sessuale non sarà mai soddisfacente. La cura consigliata per la remissione del problema è un percorso di psicoterapia cognitivo-comportamentale, grazie al quale il paziente potrà apprendere quelle logiche strategiche sottese ai meccanismi tra psiche e corpo.

malattia del pene durante il rapporto influenza della colonna vertebrale sullerezione

Pierpaolo Casto.

Potresti essere interessato