Calpestò il pene con il tallone,

XVIDEOS.COM

This is a print version of story Storia di un feticista by pascalfrizz from xHamster. Hai messo la testa a posto, o ti sei semplicemente scocciato? Non fateci trovare casa distrutta, al ritorno". Effettivamente, erano alcuni giorni che Francesco non aveva minimamente osato di rompere a sua sorella. Ma di certo non era stata la noia a far mettere la testa a posto a Francesco.

Menu di navigazione

Francesco era un ragazzo nella media della sua età, scuro di occhi e di capelli, non il tipico palestrato, ma un fisico apprezzabile dalle ragazze. Sara, sua sorella, aveva lunghi capelli biondi ed occhi verdi. Anche lei era molto apprezzata da tutti i ragazzi, essendo molto carina. Erezione del muscolo perineale e sorella erano molto diversi caratterialmente: Francesco era un tipo pieno di sé, molto vanitoso, estroverso, e spesso anche buffone.

Sara era una ragazza molto riservata, e in genere se ne stava tranquilla per conto suo. Francesco amava tormentare sua sorella: coglieva sempre l'occasione per prenderla in giro, per stuzzicarla, sia davanti la famiglia che davanti gli amici. Ma lei era sempre rimasta impassibile, in silenzio; o perché incapace di reagire, o perché poco se ne fregava. Qualche volta, invece, aveva anche pianto, silenziosamente ed in segreto. La svolta c'era stata in un caldo pomeriggio di luglio.

I genitori di Sara e Francesco sarebbero dovuti partire per trascorrere dieci giorni al mare; ovviamente, data la loro età, i due fratelli sarebbero rimasti a casa, andando al mare solo occasionalmente, con gli amici.

calpestò il pene con il tallone

In quel fatidico pomeriggio, i genitori erano in giro, per le ultime spese per la vacanza; Sara era a casa di un'amica, e Francesco era rimasto da solo, a casa. L'occasione perfetta per smanettarsi con dei filmini fetish.

Era un amante dei piedi femminili e della dominazione. Si sentiva schiavo delle belle ragazze, a cui si sarebbe sottomesso molto volentieri.

Nonostante avesse già avuto delle ragazze, ancora non era riuscito a realizzare quel suo desiderio nascosto. Calpestò il pene con il tallone sfogo l'aveva trovato in internet. Il caso volle che quel pomeriggio Sara aveva deciso di rincasare prima. Francesco aveva il volume al massimo, sicuro che avrebbe avuto ancora molto tempo a disposizione.

La cosiddetta calcatio colli, nome latino che indica il rituale trionfale consistente nel salire sul collo dello sconfitto mentre giace per terra, venne introdotta durante l' Impero romano [2] per celebrare le battaglie vittoriose.

Stava vedendo il calpestò il pene con il tallone di due mistress russe, che dominavano il loro schiavo nella loro lingua, con sottotitoli in inglese. Sua sorella Sara era dietro di lui, e guardava la scena, disgustata.

calpestò il pene con il tallone

Non sapeva cosa fosse peggio: un uomo nudo ai piedi di due donne, sul monitor del pc di suo fratello, o suo fratello stesso, col suo membro in mano. Cazzo ci fai già a casa? E' casa mia, oltre che casa tua. E di certo non mi faccio dare ordini da te in questo momento. A te questo piace, allora?

calpestò il pene con il tallone

Questo si nasconde dietro il tuo carattere di merda? Un uomo che si eccita guardando un uomo nudo ai piedi di due sgualdrine che lo frustano?

Mi sento proprio delusa. Francesco avrebbe voluto morire per la vergogna.

Video Premium

Le cose in questa casa, cambieranno. Ma non come fanno quelle donne in questi schifosissimi video senza trama da quattro soldi. D'ora in poi smetterai di usare quel carattere di merda contro di me, e anzi, ti renderai molto utile.

Dovrai smettere di rompermi le palle, quando sto con le mie amiche mi devi lasciare in santa pace con loro, devi smetterla di pavoneggiarti, almeno quando ci sono pure io. E, come detto prima, ti renderai utile per molte cose.

Nero tacchi alti crudeltà calpestio e dolore acuto i talloni nel corpo | Video

Mi puoi fare da tassista, puoi 'aiutarmi' a pulire la camera, e tante altre cose. Tanto, lo so che ti piacerebbe, e voglio anche vedere fino a che punto sei uno schifoso pervertito. Se non accetti queste condizioni, beh Io odio farlo, ma loro potrebbero trovarlo divertente.

Ma tu da ora in poi dovrai tremare, quando ci sono io.

Guarda I Video Correlati

Ma stai tranquillo, tra pochi giorni mamma e papà partono: hai scelto un ottimo momento per farti trovare in flagrante. Avremo molto tempo per parlare e metterci d'accordo sulle cose. Ora ricomponiti e vai a vedere se in camera mia c'è qualcosa da mettere in ordine". L'ultima cosa di cui aveva bisogno era farsi sottomettere da sua sorella La reazione istintiva di Francesco sarebbe stata quella di picchiarla selvaggiamente Una sola parola, e avrebbe perso la dignità.

Non sei ancora un membro gratuito?

Voleva uscirsene da quella situazione, ma doveva pensare bene come. Sapeva benissimo che sua sorella non era una stupida, e sarebbe stato difficile scendere a patti con lei, dopo anni e anni di tormento. Mentre riordinava quelle poche cose che erano in giro, Francesco pensava frenetico: sarebbe riuscito ad uscirsene da quella situazione infernale?

Riordinando la camera di Sara, Francesco rimase ammirato dal suo ordine e dalla sua pulizia. Fortunatamente, non c'era un granché da ordinare o pulire, il grosso già era stato fatto da Sara. I giorni successivi, alla vigilia della partenza dei genitori, si avvertivano già i primi segnali di cambiamento: Francesco non osava guardare sua sorella negli occhi, sia per l'imbarazzo di essere stato scoperto a masturbarsi davanti un video fetish, sia per paura che potesse aprire bocca davanti i suoi anche se effettivamente lei aveva promesso di non proferire parola davanti a loro, ma avrebbe benissimo potuto cambiare idea da un momento all'altro.

La sera prima della partenza, i genitori fecero le solite raccomandazioni ai figli; di stare attenti alla casa, di non lasciarla troppo da sola, soprattutto di sera, di non sprecare troppa corrente elettrica, e, soprattutto, di non litigare tra di loro.

Dopo le raccomandazioni dei genitori, Sara prese Francesco da parte, tirandolo per un braccio, e gli disse: "Anche io ho delle raccomandazioni da farti, Francesco. Ma ne parleremo domani mattina, a quattro occhi, tranquilli tranquilli. Evidentemente, Sara si stava godendo il suo momento di gloria.

Navigation menu

La mattina dopo, i genitori partirono, e Francesco rimase a dormire fino a tardi Allora cominciamo davvero male, Francesco" disse Sara, con una calma allucinante. Non sembrava arrabbiata, voleva semplicemente godersi quei momenti in santa pace, per quella che sapeve essere una tortura per un tipo come suo fratello.

Ma mica un semplice porno? Ovviamente no!

calpestò il pene con il tallone

C'erano due belle puttanelle straniere, che si divertivano a schiacciare un uomo nudo ed insignificante E poi? Cosa penserebbero i tuoi amici di te? O le mie amiche?

calpestò il pene con il tallone

Potresti essere interessato