Cosa fare se la seconda erezione è lenta

Quando l'erezione è difficile o non c'è. Che cosa fare? | ttp-fashion.it

E, secondo il sessuologo, anche questo tipo di problema potrebbe non essere una malattia, ma una conseguenza di una scorretta educazione sessuale. Torniamo dunque a parlarne con l'esperto. Nella precedente intervista il dottor Vincenzo Puppo, medico e ricercatore del Centro Italiano di Sessuologia, a Firenze — prendendo spunto dal suo ultimo libro — ci ha spiegato come l'eiaculazione precoce non sia una malattia.

peni non eretti il gattino ha unerezione

Questa volta è il turno della disfunzione erettile maschile. Dottor Puppo, cosa è esattamente la disfunzione erettile maschile? Secondo le statistiche interesserebbe milioni di uomini e a tutte le età più dopo i anni.

Certamente ti sarai già accorta da sola che gli uomini vivono il sesso un po' come un esame da superare d'impeto. Ti sarà anche chiaro che se il tuo uomo imparerà a essere più lento e accettare anche i suoi momenti di mollezza la prima a trarne più piacere sarai sicuramente tu. Per lo più si tratta di essere psicologhe, ascoltarlo e cercare di capire cosa desidera. Gli uomini sono molto puntigliosi. Quando lui è sufficientemente tranquillo potrai aiutarlo con le mani in quattro modi.

La disfunzione erettile è dunque un problema fisiologico o psicologico? Cos'è che la causa?

Cominciamo intanto a considerare il particolare rapporto privilegiato che il maschio ha col proprio pene. Come considerarlo?

Puppo — infatti ci sono molte patologie che possono coinvolgere l'apparato sessuale maschile: tra le più comuni vedi il diabete, l'ipertensione ecc. O è dovuta a farmaci e simili.

perché un uomo ha unerezione veloce ghiandole sudoripare sul pene

Bisogna conoscere la fisiologia dell'erezione, che avviene in tre fasi: latente, turgida, rigida. Il pene maschile non è un muscolo, ma per ottenere la rigidità completa e il mantenimento dell'erezione è essenziale la contrazione dei muscoli perineali non pelvici!

L'erezione è una complessa risposta fisiologica che dipende da una perfetta funzionalità delle strutture anatomiche, endocrineneurologiche e vascolari ed è legata anche ad una complessa risposta comportamentale che dipende da una stretta coordinazione a vari livelli del sistema nervoso centrale.

Sono quindi i muscoli perineali a permettere l'erezione. Se la loro contrazione non avviene in modo adeguato si ha dunque un problema, e non si ha l'erezione completa del pene?

come aumentare lerezione in una donna malattie renali ed erezione

Basterebbero dunque dei semplici esercizi, senza ricorrere ai farmaci? Inoltre questi esercizi devono essere spiegati sempre in educazione sessuale e fatti regolarmente per tutta la vita dai maschi e dalle femmine: vedi la prevenzione del vaginismo.

Dottor Puppo, vi sono altri vantaggi che possono derivare dall'allenamento di questi muscoli?

  • Si è chiusa sabato sera
  • Premessa Diagnosi Eiaculazione ritardata o impossibile?

Con Aggiornamenti

Potresti essere interessato